Comune di Capralba

icona temi Carta tematica Cibi e bevande

2 novembre (annuale - ieri): I Morti
località Farinate
Un tempo, in chiesa, durante l'ottavario dei morti, si svolgeva ogni sera una funzione in suffragio dei defunti. Nella corsia centrale veniva deposto il catafalco, ricoperto da un drappo nero, con un cuscino. In questo periodo si offriva la cera alla Parrocchia, tutti contribuivano acquistando candele più o meno grandi, a seconda delle possibilita' economiche. La sera dei morti, recita del rosario e consumo di castagne lesse, accompagnate da un bicchiere di vino.

19 ottobre (annuale - oggi): Festa delle Castagne
Per l' occasione rimangono a casa da scuola tutti i bambini del paese. Gastronomia, musiche, ballo.

seconda domenica di settembre (annuale - ieri e oggi): Sagra
località Farinate
Festa grande. Un tempo in tutte le osterie del paese si mangiavano i tortelli, c'era l'orchestra e si ballava. C'era l'albero della cuccagna e sul sagrato della chiesa si esibivano i saltimbanchi. La sagra è una festa sentita ancora oggi, anche se non si ripetono le celebrazioni di un tempo, a parte i tortelli e la processione (ancora in uso, seppure in forma meno solenne).

Carnevale (annuale - ieri): Carnevale
località Farinate
In questo periodo gli scherzi si sprecavano. Gli uomini si travestivano da donna e giravano per le stalle a far ridere con scenette spesso grasse. Le maschere di sera giravano anche per le case, bussavano e riceveveano, in cambio della loro allegria, un bicchiere di vino, lattughe e frittelle (latughe e chisuli).