Comune di Concesio

Il calendario: | date fisse | date mobili|

  • gennaio
    • 5Epifania (vigilia): notte di prodigi, gli anziani dicono che gli animali parlino nelle stalle e nei boschi. I bovari e i cavallanti temevano che in quella notte le bestie da essi governate potessero lamentarsi delle loro cure.
      Carte tematiche[Leggende e miti di riferimento]

      17San Antonio Abate: fino agli anni '50 durante questa ricorrenza venivano distribuite immagini del Santo da appendersi come amuleti nelle stalle.
      Carte tematiche[Propiziazione e terapia -ieri-]

    febbraio

    • 2Candelora: benedizione e distribuzione delle candele cui, fino a poco tempo fa, la pietà popolare attribuiva virtù protettive contro calamità e tempeste. Processione per le vie del paese, ormai soppressa.
      Carte tematiche[Processioni e riti religiosi -ieri-][Propiziazione e terapia -ieri-]

      14San Valentino patrono dei fidanzati. Nel bresciano, e anche a Concesio, si dice che in questo giorno gli uccelli cominciano ad accoppiarsi.

    19 marzo

    • San Giuseppe: fino al 1800, come attesta un documento conservato nell'Archivio parrocchiale, vi era la tradizione di bruciare i vecchi mobili, tradizione ormai caduta in disuso.
      Carte tematiche[Distruzioni di oggetti -ieri-]

    settembre

    • San Rocco: i festeggiamenti non avvengono il 16 agosto, ma nel mese di settembre, processione con la statua del Santo, in passato chi aveva ricevuto grazie indossava un mantellino verde. I festeggiamenti si concludono all'oratorio con banchetto e tombola.

      (località San Vigilio) Palio: i giochi del palio(corsa coi trampoli,gara dei taglialegna,tiro alla fune)si tengono dal 1984 a imitazione, forse anche ironica,delle giostre e tornei medievali.Gareggiano le quattro contrade:Bornof (volpe),Cèsa (gallo),Mùra (cavallo),Sèmas (rapace).
      Carte tematiche[Giochi e gare]

    novembre

    • 14Sant'Antonino: festa patronale, il paese è addobbato sin dai giorni precedenti con nastri colorati e fiori di carta, è fatto assoluto divieto di lavorare; la processione, entrata nelle consuetudini del paese dal XVII sec., si svolge tuttora
      Tradizioni rurali legate a questo giorno: si dissoda l'orto e si piantano bulbi nel giardino, si raccolgono i cachi, che, dopo di Sant'Antonino, non maturerebbero più sulla pianta; il mosto va travasato; si prepara un infuso di noci.
      Carte tematiche[Processioni e riti religiosi][Azioni obbligate]

      30(località S.Andrea) Sant'Andrea patrono della frazione. Addobbi con festoni colorati in via Carrobbio, bancarelle, caldarroste, pesca di beneficenza e cena con trippa all'oratorio.

    dicembre

.